Sacra Linfa: un viaggio alla scoperta dell’Aglianico del Vulture 

SACRA LINFA: un viaggio alla scoperta dell’Aglianico del Vulture.In corso le riprese per la realizzazione del docu-film.

Venosa

Il Vulture-Melfese ancora alla ribalta televisiva. Dopo “Sereno Variabile” e “Linea Verde”, in questi giorni sono in corso le riprese di “Sacra Linfa”, mediometraggio dedicato alla valorizzazione dell’Aglianico del Vulture.Il progetto, sviluppato dalla casa di produzione BWEB, lucana, e molto attiva a livello nazionale, si fregia della collaborazione della Regione Basilicata per la promozione del prodotto simbolo dell’area vulture-melfese.Christoph Hulsen – attore tedesco di origine, ma italiano per vocazione – interpreterà il ruolo di Allen, giornalista trentenne chiamato ad avviare un blog sul food and wine. La sua prima sfida sarà quella di raccontare la produzione, i profumi e i segreti del vino Aglianico del Vulture.Il viaggio di Allen si snoderà tra le dolci pendici del vulcano, alla scoperta dei protagonisti e dei sapori di questa terra ricca quanto inesplorata.A guidarlo nel corso del suo itinerario vi saranno guide, amici e maestri: l’attore e cantante Erminio Truncellito – ideale “Virgilio” che lo condurrà attraverso le vie della cultura e del vino -; Mario Ierace – già membro del trio “La Ricotta” nel ruolo del maestro di cucina -; Pascal Zullino – nel ruolo del caporedattore -; Dino Paradiso – nel ruolo dell’appassionato viticoltore -.”L’Aglianico del Vulture-riferisce Roberta Marino dell’ufficio stampa- viene inoltre narrato in tutte le sue forme – dal vitigno alla bottiglia – grazie al coinvolgimento dei maggiori produttori del territorio.Un percorso punteggiato dalle melodie del gruppo musicale lucano degli Hautville, promotori di un progetto principalmente acustico e progressive folk che ben si sposa con le atmosfere sognanti del vulture-melfese: dai laghi di Monticchio ai castelli federiciani, dall’Incompiuta di Venosa alle celebri cantine scavate nel tufo”. Il docufilm “Sacra Linfa” sarà distribuito all’interno delle reti Sky.

Lorenzo Zolfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *