MELFI 25 NOVEMBRE 2017. UN SUCCESSO IL 6° GALA’ DELLO SPORT, ORGANIZZATO DAL CSI DI MELFI.

Gran galà melfi
Gran galà melfi

MELFI 25 NOVEMBRE 2017. UN SUCCESSO IL 6° GALA’ DELLO SPORT, ORGANIZZATO DAL
CSI DI MELFI.

Melfi

6° Galà dello Sport CSI Melfi: un successo annunciato, fatto di messaggi, di
ricordi, di emozioni e soprattutto premi.
Un nutrito pubblico, ricco di autorità civili e del mondo sportivo lucano, ha applaudito la rassegna
messa in campo dal CSI di Melfi e patrocinata dall'Amministrazione Comunale, nell’importante
Sala Consiliare della cittadina normanna, sabato 25 novembre scorso.
Ad omaggiare il 6° Galà dello Sport del Centro Sportivo Italiano di Melfi e la folta schiera di atleti e
realtà sportive premiate, c’erano praticamente tutti a partire dal sindaco della città
Livio Valvano , per proseguire con il presidente del consiglio regionale Franco Mollica
, il consigliere regionale Aurelio Pace , e l’assessore regionale all’ambiante Francesco
Pietratuono , che nel CSI di Melfi è cresciuto, senza dimenticare i vari
consiglieri comunali di ogni schieramento presenti in sala.

Naturalmente ad una festa dello sport non potevano mancare i vertici del CONI
Basilicata, presenti con l’habitué dell’evento, il presidente Leopoldo Desiderio
, in compagnia di diversi dirigenti del comitato olimpico-lucano. Folta anche la schiera di
personalità del mondo CSI, come il direttore nazionale Michele Marchet , tra le altre cose premiato,
per la Carriera nel mondo CSI; il consigliere nazionale e responsabile Area Sud Salvatore Maturo
, da anni sempre presente al Galà, come il presidente del CSI campano Enrico Pellino ; presente il
probiviro Giovanni Mazzeo , come anche il comitato CSI di Potenza, con il vice presidente
Giovanni Mietitore e con il vice presidente regionale Domenico Lavanga , anche nelle vesti di
padre del talentuoso Antonio Jun Lavanga, palleggiatore del Potenza Picena in serie
A2, nonché figlio di una ex pallavolista di Serie A, la coreana Moon Jung-Soon , premiato
per la categoria volley. A fare da padrone di casa, come sempre il vulcanico Aldo Cilenti
, presidente del comitato melfitano ed implicitamente anche il melfitano Nazzareno Sportella
, presente nella doppia veste di presidente regionale del CSI e consigliere CONI. A condurre la
passerella, come dalla prima edizione, c’ha pensato Lorenzo Morano , vicario sia del comitato
di Melfi, che di quello lucano, coadiuvato da Oriana Mastromartino
, attivista CSI, nonché presidente dell’AVIS di Melfi. Due ore fitte di messaggi, di video e
premi: Andrea Destino, melfitano, nato nel CSI ed oggi guida del Melfi Calcio;
Simone Casorelli , sempre da Melfi, giovanissimo tecnico della rappresentativa lucana
di basket; Antonio Baldinetti , giornalista con una carriera quasi trentennale alle spalle; l’azienda
Pilkington di Melfi, la professoressa Adriana Loconsolo, vera istituzione dello sport
melfitano e non solo; il project manager Donato Liccione con il suo impegno di divulgatore
e la vicinanza al mondo sportivo e del CSI; le giovanissime sorelle Sara ed Elena Francese
, talenti del tennis lucano ed il piccolo Nicolò Sarni promettente campioncino
del Circolo Tennis Melfi. I figli del compianto Antonio Caselle , hanno ritirato un
premio speciale alla memoria di un uomo che fu coraggioso presidente del Melfi Calcio e che
purtroppo se non fosse per il CSI, e prima per gli ultras del Melfi, non avrebbe avuto alcun
riconoscimento. Premiata anche la squadra di calcio FCA Cedas Melfi , capace di vincere per tre
anni di fila il campionato nazionale che si disputa tra tutti gli stabilimenti del gruppo Fiat.
Luca Bonechi , dell’Audax Randonneur Italia, con la 010 Bike Melfi ha ritirato il premio per l’evento
“999 Miglia di Roma e del Sud”, mentre l’arzillo settantacinquenne Raffaele Chiazzolla ,
ex dirigente ed atleta CSI, è stato insignito per la categoria “amarcord”. La campionessa
italiana di trial lungo Lidia Mongelli è stata premiata per l’atletica, mentre il campione italiano di
Ciclocross Alessandro Verre è stato insignito nella categoria del ciclismo. Importantissimo il
riconoscimento della categoria Sport & Sociale che è stato attribuito al progetto della presidenza
nazionale CSI di Volontariato Internazionale, “il CSI per il Mondo” , ritirato del direttore Michele
Marchetti e consegnato dalle mani di mister Natale Iorio che lo scorso anno organizzo una raccolta
di fondi proprio a sostegno di questa iniziativa.Va in archivio quindi un’altra bella pagina di Sport a
tuttotondo, curata dal CSI di Melfi, sempre in fermento con mille iniziative e con la certezza di
esserci per il 7° Galà, quello del 2018, una data cara ai melfitani che celebreranno i mille anni
della “nascita” della città fortificata, i mille anni dell’imponente cinta muraria, dell’antica
capitale normanna, tanto cara anche all’imperatore Federico II Svevia, pertanto di sicuro anche il
comitato melfitano saprà come celebrare al meglio quest’importante avvenimento.

Lorenzo Zolfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *